OS: BENE SALA SU SALVINI, MA NON LO SFIDI SU ESPULSIONI 

COMUNICATO STAMPA OSSERVATORIO SOLIDARIETÀ

[Milano, 26 gennaio 2019]

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, ha preso posizione contro Matteo Salvini definendolo su Facebook un “ministro a tempo perso” per non aver saputo “fare quello per cui è pagato”. Ovvero mantenere la promessa di rimpatriare 600 mila clandestini.  “Un glorioso Paese come l’Italia ha bisogno di un altro ministro dell’Interno”, ha detto il sindaco.

L’Osservatorio solidarietà, pur concordando con questo ultimo giudizio, ritiene che usare l’argomento delle mancate espulsioni definendole rimpatri non faccia che fornire legittimità alla politica criminale, oltre che impraticabile, sulla quale il Ministro dell’interno ha basato una campagna elettorale permanente, che sta sfigurando il volto del Paese. Gli argomenti per contrastare la politica di Salvini sono altri: riguardano l’accoglienza, il rispetto dei diritti, l’umanità, la solidarietà e l’eguaglianza di fronte alla legge.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *