il Consiglio Nazionale Forense per gli avvocati perseguitati in Turchia

In Turchia gli avvocati sono sempre più nel mirino del Presidente Erdogan e dei suoi sostenitori. Secondo la denuncia di Arrested Lawyers finora si contano oltre 1.500 procedimenti penali per altrettanti legali, di cui 580 arrestati e 103 condannati da due a 14 anni di carcere. L’associazione “di difensori dei difensori” racconta e documenta intimidazioni, violenze, torture, come di recente riportato anche da Marta Serafini su Il Corriere della Sera.

Il 20 aprile il Consiglio Nazionale Forense ha messo in luce la repressione che colpisce Avvocati, Giornalisti, Magistrati, Accademici, pubblici dipendenti e cittadini comuni: il CNF ha espresso nei loro confronti ampia solidarietà e si è impegnato ad agire nelle sedi opportune per denunciare le numerose violazioni dei diritti umani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *