Bulgaria, la società civile chiede libertà per i 21 di Harmanli

Dalla Bulgaria arriva un appello per una settimana di mobilitazione internazionale in solidarietà con i migranti arrestati di Harmanli. Rilanciamo l’iniziativa promossa da “Bulgaria bordermonitoring” a favore dei 21 migranti afghani attualmente detenuti e a rischio deportazione.

Il 24 aprile 2018 si è tenuta la prima udienza contro I 21 migranti accusati di aver partecipato a una rivolta nel cosiddetto “campo aperto” di Harmanli nel 2016. La protesta è scoppiata a seguito della  terribile quarantena inflitta al campo e ai suoi abitanti, a seguito delle pressioni della della propaganda di destra anti-immigrati.

Sono stati portati a processo 21 cittadini afghani nonostante le prove evidenti di una brutale violenza da parte della polizia e un pestaggio di massa dopo la protesta. Nessun membro delle forze di polizia è stato posto sotto indagine. La prossima udienza si terrà il 5 giugno 2018, presso la Corte Regionale di Harmanli.

Nel frattempo, i 21 migranti sono detenuti nel Centro di Detenzione di Lyubumets e rischiano di essere deportati in Afghanistan o in una prigione bulgara. L’intero processo non è oggetto di attenzione da parte dei media, né della società. Gli attivisti credono che solo una mobilitazione dell’interno del Paese, specialmente negli ultimi due mesi della Presidenza UE della Bulgaria possa cambiare le cose e chiedono anche alla società civile degli altri paesi europei di unirsi allo scopo.

In Bulgaria si svolgeranno per una settimana azioni locali di solidarietà  ai i 21 di Harmanli fino alla data della prossima udienza del processo. Noi attivisti bulgari invitiamo ad organizzare altre manifestazioni solidali di fronte alle ambasciate e ai consolati bulgari per chiedere l’ estinzione immediata del processo, il rilascio dei 21 migranti e l’avvio di un’ indagine sulle azioni brutali che la polizia ha effettuato nel confronti delle persone che vivevano nel campo.

La settimana di manifestazione è da lunedì 28 Maggio a martedì 5 giugno 2018.

Solo uniti possiamo resistere alla brutalità dello Stato bulgaro e della Fortezza Europa.

Solidarietà, Giustizia e Libertà per i 21 di Harmanli

Ripreso da “Bulgaria bordermonitoring

Per maggiori informazioni:
https://harmanli21.wordpress.com/2018/05/15/the-journey-begins/
http://bulgaria.bordermonitoring.eu/2018/04/26/the-start-of-the-trial-against-the-harmanli-21/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *